Non si fermano le ricerche di Rocco Iacovino, ispezioni lungo il torrente Maglia a Moliterno

Continuano le ricerche di Rocco Iacovino, l’uomo di 82 anni di cui si sono perse le tracce da giovedì 19 ottobre. Rocco Iacovino era uscito di casa con la sua auto pressi di Moliterno per andare a raccogliere le castagne e non vedendolo rientrare la famiglia ha lanciato l’allarme. L’auto è stata subito ritrovata, ma dell’uomo ancora nessuna traccia.
Le ricerche si sono rivelate difficili a causa della pioggia degli ultimi giorni e dell’area piena di alta vegetazione. Ma questa mattina una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico della Basilicata ha deciso di concentrarsi lungo il torrente Maglia, nonostante sia un’area non esattamente vicina al luogo nel quale è stata ritrovata l’auto. Il torrente si trova sul confine dell’area di ricerca stabilita, ma è molto lungo e passa anche nei pressi di una abitazione rurale di proprietà dell’uomo. Le operazioni di ricerca che sono ancora in corso e proseguiranno anche domani sono condotte dalle unità dei Vigili del Fuoco provenienti dal Comando di Potenza e dalla Regione Molise, con personale specialista SAF (Speleo Alpino Fluviale), TAS Avanzato (Topografia Applicata al Soccorso), SAPR (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto) e Cinofili.
Collaborano alle ricerche il personale dei Carabinieri, Carabinieri Forestali, Polizia Locale di Moliterno, CNSAS Soccorso Alpino, Associazione di Protezione Civile Gruppo Lucano e volontari civili del posto. Le operazioni di ricerca proseguono con attività a 360°. La superficie già battuta risulta essere di circa 200 ettari.

Paola Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *