Piove nella scuola di Policastro. La consigliera Daria Scarpitta: “Stanchi di promesse vuote”

Edifici scolastici vecchi e poca manutenzione: sono solo alcuni dei problemi che riguardano l’edilizia scolastica in Italia. Ne sanno qualcosa gli studenti e i professori che frequentano l’Istituto Comprensivo di Policastro che, dopo le prime piogge dei giorni scorsi, hanno avuto a che fare con infiltrazioni d’acqua nella scuola. Gli alunni delle aule interessate dalla caduta di pioggia sarebbero stati trasferiti in altri spazi per volere della preside Paola Migaldi.

Non sono mancate, però, le polemiche da parte del gruppo di opposizione “Insieme per tutti” nella figura di Daria Scarpitta che, in un video postato sulla sua pagina Facebook, ha denunciato una situazione che ormai va avanti da anni. Già negli scorsi anni l’edificio, che ospita la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado, è stato vittima di infiltrazioni alle prime ondate di pioggia.

In circa tre anni sono stati sei gli interventi realizzati sull’edificio scolastico per un totale di oltre 270 mila euro. Nonostante i lavori di riparazione di una porzione del tetto e del ripristino della copertura, il problema delle infiltrazioni non è stato mai risolto.  Al momento sono in corso altri lavori per completare gli interventi sugli ultimi 300 mq di copertura, creando non pochi disagi allo svolgimento delle attività didattiche.

“E’ il momento di dire basta alle promesse vuote” conclude Scarpitta nel chiedere spiegazioni al comune e al sindaco, Giovanni Fortunato, sulla promessa di avere una scuola nuova e sulla risoluzione dell’annoso problema che interessa una struttura fondamentale per tutta la comunità.

  Danila Pia Casella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *