Roscigno. La storia di Michele: “Poco tempo da dedicare ai social, la mia vita è la pastorizia”

Michele è l’ultimo allevatore di pecore nel comune di Roscigno, un giovane di 42 anni con in testa un solo pensiero: il suo gregge. Non esiste un solo giorno di riposo, né di festa. La vita del pastore è all’aria aperta e “non c’è tempo per i social né per la discoteca” ci racconta sorridendo. 

Le idee chiare le ha avute sin da bambino Michele che ci assicura che questa è la vita che ha deciso di vivere da sempre, in totale spensieratezza, anche perchè ci confessa e ne è convinto che a lui davvero non manca niente.

Talia Mottola

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *