Intensi controlli della polizia ferroviaria nel ponte di Ognissanti in Campania. Dieci persone denunciate

Con il ponte di Ognissanti e il notevole incremento dei viaggiatori nelle stazioni, il Compartimento Polizia ferroviaria ha intensificato i controlli negli scali ferroviari e sui treni campani. 7.054 le persone identificate, di cui 964 positive allo SDI, e 10 le persone denunciate. Particolare attenzione è stata posta nell’attività di contrasto al fenomeno dei furti di cavi di rame in ambito ferroviario, a seguito di mirati controlli in depositi di materiali ferrosi i poliziotti della squadra di polizia giudiziaria compartimentale hanno proceduto al controllo di 3 depositi e a denunciarne i relativi titolari.

In particolare il 2 novembre, nell’ambito dei servizi “Oro Rosso”, in un’area non autorizzata allo stoccaggio di rifiuti, nel comune di Casandrino, sono stati sequestrati 15.000 kg di alluminio, 2.460 kg di cavi in rame guainati, proprietà di Rete Ferroviaria Italiana, e altri cavi in rame guainati per un totale di 650 kg. Il titolare del deposito, un napoletano di 44 anni, che vanta precedenti specifici, è stato denunciato per  gestione illecita di rifiuti.

Sempre nell’abito dei medesimi servizi i poliziotti hanno controllato un deposito sito a Cava dei Tirreni (SA) dove hanno sequestrato 700 kg di batterie al piombo per autotrazione esauste di varie misure. Il titolare,un 44enne salernitano, è stato deferito in stato di libertà per gestione illecita di rifiuti.

Il 3 novembre, a seguito di un controllo presso un deposito a San Giuseppe Vesuviano (NA), sono stati rinvenuti  350 kg di cavi di rame dove era impresso il categorico/sezione in uso esclusivo a Rete Ferroviaria Italiana. Il 30enne napoletano, amministratore della ditta, non ha fornito la documentazione relativa alla tracciabilità di tale materiale e pertanto è stato segnalato per il reato di ricettazione e violazione delle norme in materia di gestione dei rifiuti.

Infine sabato 4 novembre, nella Stazione di Napoli Centrale, i poliziotti, dopo aver identificato  un ragazzo calabrese di 22 anni, lo hanno sottoposto a perquisizione personale. Il giovane è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di 11.5 cm di lunghezza ed è stato quindi denunciato per porto abusivo di strumenti atti ad offendere.

Danila Pia Casella 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *