Il giovane Ottavio Passerini di Sanza trionfa nella sua prima gara di calisthenics

Tra le tante discipline sportive presenti nel Vallo di Diano c’è anche il calisthenics, sport ancora poco conosciuto ma che già ha regalato soddisfazioni per il nostro territorio con la vittoria del giovane Ottavio Passerini di Sanza, allenato da Sabino Fico, alla quinta edizione della “Naples Cup”.

Il calisthenics è una tipologia di allenamento che si svolge prettamente a corpo libero con attrezzature semplici come sbarre e parallele. È uno sport adatto e adattabile a ogni persona e a ogni livello grazie al fatto che tutti gli esercizi si possono modulare. Le basi di questo sport sono le trazioni e i piegamenti e con il passare del tempo e i miglioramenti in termini di forza e capacità permettono di rimodulare gli esercizi e aggiungere una difficoltà ulteriore.

Sabino Fico, allenatore di Ottavio ci spiega: “Sono sempre stato appassionato di sport e movimento. Mi sono laureato in scienze motorie e ho continuato la mia formazione con il corso “Burningate” che è specifico sulla disciplina del calisthenics. “Burningate” è un movimento nazionale che organizza anche il principale campionato italiano di questa disciplina. Sono molto orgoglioso del risultato di Ottavio perché era la sua prima gara. Si allena da due anni con tanto sacrificio, impegno e, a volte, anche con qualche rinuncia.”

“La Naples Cup è una competizione che viene organizzata in diverse zone di Napoli, sia al chiuso che all’aperto e per me è stato molto bello partecipare – afferma Ottavio Passerini – perché ho avuto l’opportunità di mettermi alla prova e di conoscere tanti ragazzi della mia età con la mia stessa passione. Nel mio paesino siamo solo io e un mio amico a praticare questo sport perché ancora non è molto conosciuto”.

Tatjana Chirichella

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *