Appuntamento a Pertosa con la Fondazione MIdA e il convegno “Il Suolo Vivo, nuovo paradigma per un’agricoltura innovativa”

Il 4 dicembre a Pertosa, presso l’auditorium MIdA 01 in piazza De Marco, si terrà il convegno “Il Suolo Vivo, nuovo paradigma per un’agricoltura innovativa”. Il convegno è stato organizzato dalla Fondazione MIdA, con il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Salerno per sottolineare l’importanza e il ruolo del suolo come elemento chiave dell’ecosistema agrario e il suo ruolo nell’ambito della sicurezza alimentare.

La situazione del suolo nel mondo è un argomento complesso. Fenomeni come la deforestazione, le pratiche agricole intensive e insostenibili associate ad un uso indiscriminato e incoerente di pesticidi e fertilizzanti hanno determinato fenomeni di erosione e di degrado dei suoli in tutto il globo terrestre. Tutte queste problematiche sono aggravate dai cambiamenti climatici che determinano aumenti delle temperature e alterazioni negli ecosistemi. I cambiamenti ambientali, le pratiche agricole intensive, l’urbanizzazione riducono  la “Biodiversità nel Suolo” che è cruciale per la salute degli ecosistemi. E’ da uno scenario che ci pone davanti delle sfide da affrontare con soluzioni moderne e sostenibili che nasce l’esigenza di creare momenti di incontro e approfondimento per sensibilizzare, non solo le nuove generazione ma anche chi da anni opera nel settore dell’agricoltura, alla tutela dell’ambiente partendo proprio dalla conoscenza del suolo.

Durante la giornata di studio, che avrà inizio alle 9.30, si parlerà del suolo e delle sue più importanti implicazioni sul benessere della popolazione mondiale nell’ambito di una visione olistica che contempla e approfondisce il concetto di One-Health. All’evento, aperto a tutti, studenti, agronomi, agricoltori, tecnici e chiunque voglia approfondire la meravigliosa complessità e fragilità del suolo, parteciperanno per i saluti istituzionali il sindaco di Pertosa, Domenico Barba, il sindaco di Auletta, Pietro Pessolano, il presidente della Fondazione MIdA, Maria Rosaria Carfagna, il presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Salerno, Maurizio Camillo e Giuseppe Coccorullo, presidente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. L’incontro vedrà inoltre i contributi di Vincenzo Michele Sellitto, esperto di Suolo, accademico dei Georgofili e membro del comitato scientifico della Fondazione MIdA, di Catello Pane del CREA- Centro di Ricerca Orticoltura e Florovivaismo, e di Michele Buonomo di Legambiente.

Danila Pia Casella 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *