Potenza: truffa e spaccio, il bilancio della Polizia di Stato. In manette cinque campani

Quotidianamente impegnata nell’attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni criminosi, la Polizia di Stato ha individuato gli autori di reati predatori commessi negli scorsi mesi a Potenza, soprattutto nel campo della repressione delle truffe l’impegno della Polizia è stato incessante ed ha condotto nel solo mese di novembre a importanti risultati.
Il personale della Squadra Mobile ha, infatti applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di due cittadini di Napoli, presunti autori di diversi furti perpetrati, negli scorsi mesi, nei pressi di un noto supermercato del capoluogo lucano, svolti con la tecnica della “gomma bucata”. Gli arrestati, dopo aver forato la ruota di un’auto in sosta nel parcheggio del centro commerciale, approfittando della distrazione della vittima mentre constatava il danno, si impossessavano della borsa lasciata sui sedili della macchina.
Al fine di intensificare l’attività di prevenzione dei reati predatori, il Questore di Potenza Giuseppe Ferrari ha disposto mirati servizi di controllo del territorio, tra le operazioni compiute, di grande importanza è stata quella che ha portato all’arrestato, in flagranza di reato, di un ventenne napoletano, presunto autore di una truffa ai danni di una signora ultraottantenne del potentino, commessa con la tecnica del “finto nipote”. La vittima era infatti convinta di essere al telefono con suo nipote che le diceva di trovarsi in difficoltà economiche e di aveva quindi urgente bisogno di denaro, l’anziana aveva allora preso dei contanti e alcuni gioielli (per un valore complessivo di 5.250 euro) e li aveva consegnati a quello che si era presentato alla porta come un caro amico di suo nipote.
La Polizia di Stato ha inoltre intensificato le proprie attività anche nel contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani del capoluogo lucano, la Squadra Mobile ha infatti arrestato nei giorni scorsi, cogliendolo in flagranza di reato, un diciannovenne potentino, trovato in possesso di 100 grammi di cocaina.

Emanuela Collazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *