Capodanno in alta quota. A Sanza si brinda al nuovo anno sulla cima del Cervati

Il brindisi di fine anno è sulla vetta della Campania, il Monte Cervati a Sanza. Come da tradizione, anche quest’anno lo scambio augurale di fine anno e di buon principio per un buon 2024 vedrà la vetta del Cervati protagonista. Su iniziativa dell’Amministrazione comunale di Sanza, i volontari dell’Associazione Le Tre T del Cervati; i soci della Pro Loco, i confratelli della millenaria Confraternita Maria Santissima della Neve, si ritroveranno domenica 31 dicembre sulla vetta della Campania per augurare a tutti un buon 2024. Il vice-sindaco Toni Lettieri guiderà la delegazione che raggiungerà quota 1898, in punto più alto della Campania per ammirare Capri, le isole Eolie ed il magnifico Mediterraneo, ma anche volgendo lo sguardo ad est, la Basilicata fino al materano e poi il Pollino. Un anno di grandi sfide il 2024 per la comunità di Sanza. Entrerà nel vivo infatti la realizzazione del progetto pilota Sanza Borgo dell’accoglienza con l’avvio dei primi cantieri. Si chiuderà poi il cantiere di messa in sicurezza della strada che conduce al Monte Cervati. Soprattutto partirà un altro cantiere strategico, quello per la realizzazione della rete fognaria nelle aree esterne al borgo. Soprattutto sarà l’anno del consolidamento del turismo escursionistico e montano grazie al lavoro prezioso dell’Associazione Le Tre T del Cervati e della Confraternita Maria SS della Neve.

Marianna Feliciello

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *