Tiziana D’Angelo, direttrice del Parco di Paestum-Velia commenta le nuove scoperte: “Sono delle storie che appartengono a tutti noi”

L’Ordine dei Giornalisti della Campania, in collaborazione con Asso Stampa Campania Valle del Sarno, ha organizzato un importante incontro, a Salerno, presso la sede della Soprintendenza di via Tasso. Al centro del tavolo di discussione e giornata di formazione, la comunicazione museale come strumento fondamentale per l’educazione e il coinvolgimento del pubblico globale. L’evento ha visto tra gli altri, la partecipazione del direttore del parco archeologico di Pompei, Gabriel Zuchtriegel e di Tiziana D’Angelo, direttrice del Parco archeologico di Paestum e Velia, protagonista dell’ultima, affascinante scoperta che ha visto venire alla luce due templi greci in stile dorico.

“Non sono scoperte, sono storie – ha commentato la direttrice D’Angelo- La storia di questi due templi è molto interessante, è la storia di un santuario che davvero ci riporta alle origini della città di Paestum che davvero ha una storia complessa che cerchiamo di ricostruire giorno dopo giorno. Abbiamo già aperto le porte ai nostri cantieri, per raccontare ai nostri visitatori il dietro le quinte delle nostre scoperte. E stiamo lavorando al progetto di un percorso di fruizione che consetirà di integrare questa zona all’interno del Parco Archeologico.”

“Si tratta di un patrimonio verso cui c’è un grandissimo interesse- continua Tiziana D’Angelo- c’è una grande partecipazione, una grande consapevolezza che è un patrimonio condiviso. Sono delle storie che appartengono a tutti noi, quindi cercheremo di coinvolgere non solo il territorio circostante ma anche oltre nella progettazione di questi nuovi percorsi.“

Marianna Feliciello 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *