Morte sul lavoro ad Avellino. Il segretario generale della Cgil Campania: “Bisogna garantire il diritto alla sicurezza”

Dopo la morte di un operaio di 52 anni nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra, in provincia di Avellino, le segreterie di Cgil Napoli e Campania, Cgil Avellino e Fiom Cgil Campania hanno espresso attraverso una nota tutta la vicinanza e la solidarietà alla famiglia del lavoratore. Il segretario generale della CGIL Napoli e Campania, Nicola Ricci, ha sottolineato che “bisogna garantire il diritto alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro e mettere in campo regole specifiche per il sistema degli appalti, ponendo un freno alla catena dei subappalti che, come avvenuto oggi, non garantiscono tutele, salario e sicurezza sul lavoro. Auspichiamo che l’incontro di lunedì prossimo tra Governo, imprese e sindacati possa portare a soluzioni concrete, prendendo in considerazione anche le proposte avanzate in questi mesi dalle organizzazioni sindacali”.

Danila Pia Casella

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *