Consegnate le borse di studio per il progetto Intercultura Vallo di Diano

Si è tenuto, a Sala Consilina nei locali del Dolce Vita Relais, di Sala Consilina l’incontro del Centro Locale Afs (American Field Service) Intercultura Vallo di Diano per la consegna delle borse di studio assegnate agli studenti meritevoli del territoio valdianese e zone limitrofe, per i programmi all’estero 2024-25 promossa da Afs Intercultura, associazione di volontariato che organizza e finanzia programmi scolastici internazionali con l’obiettivo di promuovere il dialogo interculturale e contribuire alla costruzione di una nuova educazione alla pace.
Grazie ai volontari, del Centro Locale Afs Intercultura Vallo di Diano, che hanno organizzato l’evento nella serata di sabato 24 febbraio, l’appuntamento ha rappresentato un momento di condivisione tra le famiglie ospitanti le studentesse straniere di nazionalità thailandese, turca, giapponese, olandese e ungherese e le famiglie degli studenti, selezionati e vincitori delle borse di studio, che partiranno questa estate per le seguenti mete: Brasile, Thailandia, Germania, Finlandia e Argentina.
Insomma, una serata trascorsa all’insegna di forti emozioni in cui è emerso un importante percorso di crescita e di arricchimento non solo per i ragazzi coinvolti, ma anche per gli adulti.
Si tratta di cambiare i propri stili di vita e abitudini”, dichiara la presidente Ofelia Di Candia del Centro locale Intercultura Vallo di Diano, prosegue affermando, “Relazionarsi con una nuova famiglia e nuovi amici significa acquisire maggiore responsabilità e autonomia, da questi giovani impariamo il coraggio di aprirci al mondo e diventare così consapevoli dell’essere parte di una società multiculturale”.
La presidente Di Candia, conclude riferendo, “Ci auguriamo che il numero dei ragazzi in partenza sia sempre in crescita così come il numero delle famiglie ospitanti sull’intero territorio, tra l’altro quest’anno gli scambi e le partenze sono raddoppiati rispetto all’anno precedente, pertanto ci riteniamo più che soddisfatti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *