Il Potenza cerca conferme dopo la vittoria contro il Giuliano, pronto per sfidare il Sorrento: obiettivo tre punti

Potenza-Giuliano è tutta racchiusa nella fotografia di fine partita, nel selfie di squadra (foto di copertina) scattato da Volpe, forse il primo momento in cui il Potenza si è comportato da vera squadra. Con grinta, coraggio e tanto tanto cuore, gli uomini di Marchionni in 9 contro 11 sono riusciti a resistere e portare a casa tre punti fondamentali in ottica salvezza. E lo hanno fatto nella partita che un po’ tutti avevano indicato come la più importante della stagione, crocevia fondamentale per il futuro dei rossoblu. E non importa se la Vittoria è arrivata con un secondo tempo non proprio all’insegna del FairPlay, con due uomini in meno bisognava provarle tutte. E non importa nemmeno se tutto questo costerà alle casse del Potenza 3500 € di ammenda, probabilmente è il minimo prezzo da pagare per aver salvato una stagione intera, dopo una delle settimane più lunghe e buie, sia per quanto riguarda gli umori dentro e fuori dal campo ma anche guardando la situazione di classifica, che non lasciava ben sperare. Anche questa sera il Potenza dovrà fare di tutto, sfruttando il fatto campo, per conquistare altri punti importanti. Sorrento – Potenza, con fischio d’inizio alle ore 20:45, infatti, si giocherà al Viviani con il favore del pubblico potentino a cui sono stati destinati tre settori: la Curva, i Distinti, e la Tribuna laterale destra, la cui vendita è stata possibile fino alle 19 di ieri. I costieri, come di consueto in questa stagione giocata in casa proprio al Viviani, si sistemeranno sempre in tribuna ma nella parte sinistra. Una trasferta a portata di mano per i rossoblu contro una squadra che, pur avendo interrotto una lunga serie positiva di vittorie, sta esprimendo un buon calcio e si trova al momento in zona play off con 39 punti. Mister Marchionni perde Asencio e Schiattarella, ma ritrova capitan Caturano, e di rientro dalla squalifica anche Sbraga e Saporiti. Rimane fuori anche Di Grazia, che sta curando il suo problema in Sicilia per scongiurare i rischi di un’operazione.

 

Antonella Sabia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *