Attività di Pubblica Utilità. Il progetto del Comune di Padula ottiene il finanziamento regionale: 7 ex percettori a servizio della comunità

Il Progetto del Comune di Padula relativo alle “Attività di Pubblica Utilità” sarà finanziato dalla Regione Campania. Il progetto, infatti rientra nel VI decreto di finanziamento per Attività di Pubblica Utilità pubblicato sul BURC della Regione: è risultato, infatti,  tra quelli ammissibili e finanziabili, cogliendo la valenza anche sociale della misura di politica attiva al lavoro. “I destinatari, spiega una nota stampa del Comune di Padula,  sono ex percettori di ammortizzatori dal 2014, attualmente senza reddito. I sette lavoratori saranno impegnati per 20 ore settimanali per 6 mesi. Le attività che svolgeranno i soggetti partecipanti al progetto sono relative al monitoraggio su strade demaniali, finalizzato alla prevenzione del randagismo, servizio di monitoraggio e sull’esistenza di situazioni di dissesti stradali, lavori di giardinaggio e di cura del verde pubblico in prossimità dei diversi siti turistici, lavori in occasione di manifestazioni sportive e culturali.  Tutte le attività predisposte saranno realizzate creando un coinvolgimento dei lavoratori che si sentiranno inseriti pienamente nel tessuto sociale della comunità.  Il progetto “Padula  – Pubblicamente Attivi” riveste una duplice finalità: sostenere i soggetti in situazione di disagio e renderli partecipi della realizzazione del bene comune permettendo all’ente di impiegare tali risorse umane in lavori di pubblica utilità garantendo maggiori servizi ai cittadini”.

Notizia letta 56 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>