Basilicata: Auchan, a fine mese chiude il supermercato del polo acquisti Lucania

È ufficiale: dal prossimo 30 aprile il supermercato   fa capo ad “Europa cash”  e che si trova all’interno del “Polo acquisti Lucania. Auchan” chiuderà i battenti.La notizia è giunta, come una doccia fredda, ieri mattina durante l’incontro al Dipartimento attività produttive della Regione dove sindacati, dirigente regionale e proprietà di “Europa cash” erano riuniti per trovare una soluzione alla vertenza dei 43 dipendenti.Prima che l’incontro cominciasse il titolare del supermercato ha comunicato a tutti che proprio in mattinata erano state spedite le lettere di licenziamento ai lavoratori. In tutto 39 perché il direttore e due autisti, che prestavano servizio al  “Polo acquisti”,  in realtà sono dipendenti di “Europa cash” e quindi rimarranno in servizio negli altri supermercati del gruppo e una dipendente non può essere licenziata perché è in maternità.Nonostante la notizia delle lettere di licenziamento abbia spiazzato i rappresentati sindacali e i dirigenti regionali,che sono stati molto duri e critici nei confronti del titolare del supermercato ,alla fine si è comunque aperto uno spiraglio per la salvaguardia dei 39 posti di lavoro.Stando a quanto ha dichiarato il titolare del supermercato che si trova all’interno di Auchan, infatti, dopo alcuni contatti con il gruppo “Conad”, in un primo momento intenzionato l subentro, si starebbe per chiudere la trattativa con il gruppo pugliese Sma.La Sma dovrebbe firmare il contratto di cessione di ramo d’azienda già venerdi prossimo.Se così fosse già a partire dal prossimo 5 maggio il supermercato dovrebbe riaprire i battenti.Sia i rappresenatti sindacali che i funzionari della Regione hanno fatto presente che si batteranno affinché i vertici “Sma” si impegnino a riassumere i 39 lavoratori licenziati ,  se davvero il supermercato riaprirà il prossimo 5 maggio, per una settimana percepiranno la disoccupazione.Il titolare di “Europa cash” ha garantito che nessuno dei 39 dipendenti rimarrà a casa con il subentro del nuovo gruppo.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#