PD: Annunziata (candidato segreteria PD Salerno)”L’attuale crisi del Partito è la fotografia di una incredibile confusione”

“L’attuale crisi del Partito democratico è la fotografia di una incredibile confusione”. Comincia così il documento, di Sergio Annunziata, appartenente all’ala Renziana del PD, e candidato alla segreteria del PD della provincia di Salerno. “Ci sono settori del partito (l’area di Valiante) ora schierata con Cuperlo, che era alleata con la maggioranza di Landolfi, adesso accusata di brogli, e condivideva forme e metodi di gestione del partito che pochi giorni dopo ha voluto denunciare. Per non parlare di coloro che criticavano Renzi fino a pochi giorni, dipingendolo come la rovina del partito, per osannarlo ora come il salvatore della patria.Noi rivendichiamo, continua Annunziata, la coerenza di avere denunciato metodi e comportamenti scorretti nel congresso di novembre, sostenendo la necessità di fondare la nostra comunità politica sul rispetto delle regole e sul rigore delle scelte politiche. La nostra scelta di sostenere Renzi, decisa quando il sindaco di Firenze aveva candidato la sua proposta politica alla guida del partito, senza il camaleontismo degli opportunisti della ultima ora, è vincolata proprio alla volontà di collaborare con coloro che condividono le stesse idee, non lottano solo per convenienze personali, spartizioni di potere e poltrone. Noi vogliamo, aggiunge il renziano Annunziata,  che il partito cresca in clima di partecipazione e dialogo e di trasparenza, sperando che gli iscritti abbiano nome, cognome e soprattutto volontà di partecipazione, che non siano semplici ed inconosapevoli ” truppe cammellate” per esprimere un consenso pilotato dal potentato di turno. Questo sarà il nostro impegno nelle prossime settimane, per i nostri territori, la provincia di Salerno, l’Italia intera.Devo poi aggiungere che non si può fingere di non sapere che in tante altre parti D’ Italia la convenzione é stata una farsa in molti casi a vantaggio di Cuperlo , e che si é deciso di sospendere Salerno,attraverso il ricorso di cuperliani  salernitani , solo perchè l’ On. De Luca, termina Sergio Annunziata,  ha osato voltare le spalle a Letta ,Bersani ed ai dalemiani”.

 

Una risposta

  1. Cecchino Auleta ha detto:

    Parlare di “consenso pilotato” e di “truppe cammellate” per uno come Annunziata che nel proprio paese vince per duecentoquaranta a zero (!!!) è come parlare, senza pudore, di corda in casa dell’impiccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#