Istat: arrivano i dati sull’occupazione. La Campania come le regioni del Nord

I dati Istat pubblicati ieri disegnano un’Italia a due velocità: il Mezzogiorno continua a vivere una crisi molto più pesante rispetto al resto del Paese. L’occupazione nel Mezzogiorno  cala di un’ulteriore 1,5% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, mentre rimane sostanzialmente stabile nel resto del Paese.” Non è motivo di soddisfazione che il dato della Campania (-0,1%) sia identico a quello delle Regioni del Nord, ne’ che il tasso di disoccupazione in Campania diminuisca più che altrove, pur restando elevato (dal 21,9% del secondo trimestre 2013 al 20,4% di oggi)”.  Questo quanto afferma Severino Nappi , Assessore al Lavoro, Formazione e orientamento professionale . “La politica della Giunta Caldoro, dichiara l’assessore, continua a dimostrarsi efficace nella programmazione: prova ne sia che il maggiore incremento di occupazione si registra nel settore delle costruzioni (+12.300 unità, pari a +10,9%),  in collegamento con il rilancio dei cantieri e dei grandi progetti finanziati da questa amministrazione. Ma i dati sono chiari: non basta. Per parte nostra, conclude Nappi, andiamo avanti con questo spirito, ma segnaliamo al Governo la necessità di scommettere con maggiore forza sul Sud e su Regioni come la nostra che non si piangono addosso ma tentano di rimettersi in carreggiata per competere con quelle del Nord, e ci riescono.”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#