A3 SA/RC, Area di Servizio Sala Consilina SUD ancora chiusa: dipendenti in attesa di notizie

Continua la situazione di estrema incertezza per i dipendenti della Stazione di Servizio di Sala Consilina Sud della A3 SA/RC. Anche questa mattina le aree di rifornimento e le relative pompe sono rimaste transennate, e per gli automobilisti ed i camionisti in transito non è stato infatti possibile effettuare il rifornimento di carburante. La chiusura è stata decisa dal gestore della Stazione di Servizio, Tarsia Petroli, a partire dalla notte tra martedì e mercoledì, ed è stata “subita” oltre che dagli utenti in transito sulla A3 in particolare dagli 11 dipendenti della stazione di servizio, tutti del Vallo di Diano, ovviamente preoccupati per il loro futuro. Anche questa mattina i dipendenti hanno continuato ad occupare l’area di servizio   transennata dal gestore,   in attesa di novità anche da parte dei sindacati della CGIL Salerno che stanno seguendo la vicenda. Continuano a circolare voci non confermate di un possibile cambio di gestione in atto, e di lettere di licenziamento che sarebbero in arrivo ai lavoratori, alcuni dei quali sono impiegati presso la Stazione di Servizio Sala Consilina SUD da più di 30 anni. A causare gli ultimi sviluppi negativi sarebbe una vertenza in atto tra il gestore della Stazione di Servizio, Tarsia Petroli, e l’ENI. Ai dipendenti infatti non sono stati corrisposti gli stipendi degli ultimi 4 mesi dell’anno 2015, più altre mensilità riferite agli anni precedenti e relative a tredicesima e quattordicesima. In totale ciascun dipendente vanta un credito di circa  13mila euro di arretrati, che va a sommarsi all’incertezza per il proprio futuro lavorativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#