Gli studenti del “Cicerone” a lezione da avvocati e magistrati. E’ il nuovo progetto “Scuola-lavoro”

Gli studenti del liceo classico “Marco Tullio Cicerone” a scuola di Giustizia per comprendere se potrà essere possibile un futuro lavorativo tra Tribunali e Giudici di Pace. E’ questo l’obiettivo del progetto “scuola-lavoro” voluto dall’istituto di Sala Consilina e dall’Ordine degli avvocati di Lagonegro con la firma di un protocollo nei giorni scorsi. Il referente del progetto è la professoressa Annemilia Ciliberti che si avvarrà della collaborazione dei tutor Annarita Pezzella e Maria Cappelli. Per quanto riguarda l’Ordine degli avvocati guidato da Gherardo Cappelli i tutor esterni che seguiranno l’iter sono gli avvocati Sebastiano Tanzola e Luigi Papaleo. Gli studenti delle classe terze per tre anni potranno “vivere” il mondo forense con diverse giornate di approfondimento e di lavoro sul campo tra le aule di giustizia del Tribunale di Lagonegro o del giudice di Pace di Sala Consilina o negli studi degli avvocati. Inoltre sono previsti incontri con funzionari del Tribunale, magistrati, il presidente del Palazzo di Giustizia e con esperti del settore. Si tratta di uno dei primi progetti del genere in Italia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *