Lega Vallo di Diano interviene sulla visita di De Luca: ennesima passerella

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA COORDINAMENTO LEGA VALLO DI DIANO  

De Luca nel Vallo di Diano, ennesima passerella, circondato da amministratori locali pronti a prostrarsi  dinanzi a lui e fare qualche applauso a comando, anziché fargli notare le corbellerie dette e mettergli sul tavolo i veri problemi del vallo (sempre ammesso che per loro siano “problemi”). Caro De Luca siamo oramai stanchi di sentire le storielle di quando venivi nel Vallo e di “vicienz nun to’ cunsigl” oramai è un copione noto lo ripeti ogni volta che passi dalle nostre latitudini, per usare parole tue se ascolti Mozart 200 volte poi stanca, che è Mozart,  figurati le tue storielle. Gli unici a quanto pare che ancora ti stanno dietro sono alcuni politici locali, forse in attesa che ti cada qualche briciola per loro. Come sempre lei è venuto nel Vallo di diano a fare un po’ di propaganda, sbandierando l’arrivo di nuovi macchinari all’ospedale di polla, definendo le malattie i tumorali  “non un problema” se prese in tempo, ha lanciando la solita stoccatina contro il governo, paventando il ritorno della poliomielite. Poi non bastasse ci hai ripetuto la storia infinita della Sicignano-Lagonegro, del commercio, del turismo ecc….condito da tanti “faremo”. Bene, adesso facciamo sul serio, ci saremmo aspettati che finalmente ci venisse a parlare di prevenzione quella vera, che ci parlasse delle cause delle tante malattie tumorali nel vallo, che ci dicesse come mai non si muove un dito sul fattore inquinamento, che ci dicesse come mai nel 2018 quasi tutti i comuni sono ancora SENZA FOGNE o le hanno parzialmente. Ha detto che i tumori oggi “non sono un problema” se presi in tempo, ma ha tuonato con il ritorno della poliomielite. Vede caro governatore, sarebbe il caso che lei si occupi di malattie reali e non di fantasmi, i tumori non sono un “non problema” come lei li ha definiti, ma ad oggi sono la seconda causa di morte dopo le malattie cardiovascolari. Questi sono i problemi veri altro che polio su cui è chiara la speculazione politica contro l’attuale governo!  Si informi “il non problema” ad oggi quanti morti fa nel vallo di diano. Ma ci consenta di illuminarla sulla polio, l’Europa è stata dichiarata polio-free dal 2002 confermando anche quest’anno l’assenza di polio e vi sono stati nell’ultimo anno  solo 12 casi di poliovirus selvaggio nel mondo: 7 in Afghanistan e 5 in Pakistan. Ma cosa più importante, sa anche come si trasmette la polio? Per via Oro-Fecale, dunque ingerendo  acqua o cibi contaminate da FECI UMANE….Ops se vuole fare prevenzione anche qui servono le famose FOGNE! Nel vallo abbiamo discariche abusive, inchieste sullo smaltimento dei rifiuti, fiumi che sono solo uno scarico di qualunque rifiuto, roghi di plastiche, quindi problemi di salute (e morti) per inquinamento ambientale, fuga dei giovani per questi problemi e per la carenza di lavoro, e lei ci viene a parlare di Polio, dei suoi pranzi, dei suoi “amici locali” senza una sola parola su questi problemi….complimenti a lei e a chi la ascoltava compiacendosi delle sue corbellerie!! Ma andiamo oltre, parla (come sempre) di “turismo” ma ci deve spiegare perché un turista dovrebbe scegliere il Vallo di Diano. Certo il vallo è ricco di attrazioni turistiche e potrebbe vivere solo di quelle, ma……Collegamenti inesistenti se non quello stradale,  con queste ultime in condizioni pietose, incuria del territorio, aria e acqua dei fiumi inquinata, (è emblematico lo scarico di fianco alla Certosa di Padula o quello nel Tanagro già documentato sempre a Padula) assenza di uffici turistici/informativi ecc, ecc, ecc…. è questo secondo lei quello che piace ai “turisti”? Oppure per turisti intende i finti profughi che il suo governo è venuto a piazzare anche nel vallo creando ulteriore disagio sociale e carenza di lavoro?? E poi basta, sono 30 anni che ogni volta qualcuno ci viene a prendere in giro dicendo che sarà ripristinata la Sicignano-Lagonegro, siamo stanchi, fateci una cortesia, ripristinatela prima e poi venitecelo a dire a cose fatte, vi apprezzeremo di più! Parla poi del comune unico, bocciando in toto l’idea approvata dai suoi stessi sindaci seguaci, addirittura parlando di “sovranità”, come si fa a parlare di sovranità quando il suo governo ha svenduto la nostra sovranità all’Europa? In ultimo lei definisce “dilettanti allo sbaraglio” l’attuale governo, ma nel contempo dice che alcune scelte del precedente governo (“dei professionisti” aggiungiamo noi), sono state scellerate, come la finta abolizione delle province e l’accorpamento del carcere di Sala Consilina con quello di Lagonegro, su questa ultima affermazione non può che trovarci d’accordo, il precedente è stato un governo che ha fatto praticamente un mare di danni, ma se il nuovo sono dilettanti e il vecchio ha fatto scelte scellerate,  a lei quale governo sta bene? Perché continua a sostenere un partito che per sua stessa ammissione fa scelte scellerate?Misteri della politica di sinistra

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#