Basket, Serie C Silver: Diesel Tecnica 5 su 5. Nola regge per 30 minuti prima di arrendersi

Basket, Serie C Silver: Diesel Tecnica 5 su 5. Nola regge per 30 minuti prima di arrendersi

Pokerissimo (con qualche brivido). La Diesel Tecnica Pallacanestro Trinità, pur non giocando una partita impeccabile nella metà campo difensiva, supera per 80-57 la Supermercati Extra Nola e resta in cima al campionato di serie C Silver in compagnia della Miwa Benevento, che nella partitissima della quinta giornata d’andata ha sconfitto con gli interessi la Basilicatasport.it Potenza. Come avvenuto anche nelle due precedenti partite interne, i bianco-azzurri hanno alternato momenti di febbrile ispirazione a fasi di sostanziale inerzia, concentrate soprattutto nel terzo quarto, quando i bruniani hanno provato a rimettere in piedi la partita dopo il -19 di fine primo tempo. Nonostante una classifica ingenerosa, i partenopei sono comunque riusciti a fare il loro dovere, mantenendosi a galla grazie al tiro pesante. Tuttavia, non si sono mai create le condizioni per un vero testa a testa: alla Diesel Tecnica è bastato alzare di nuovo i giri del motore per distanziare i bianco-neri, rimasti a corto di ossigeno negli ultimi 15′ per via di rotazioni oltremodo esigue.

I blue boys si presentano sulla linea di partenza con il quintetto di sempre: Ginefra, Fabiano, Sileikis, Ambrosano, Barauskas. Nola scende sul parquet senza l’esterno Caporaso e il centro titolare Giordano, ambedue rimasti a casa per infortunio: Barrella presidia il perimetro con De Sena ed Esposito, sotto i tabelloni si alternano Riccio e Federici. I primi cinque minuti sono frenetici: attacchi a pieno regime, non c’è un attimo per respirare. Ai deliziosi giochi a due sull’asse Ambrosano-Ginefra, la Supermercati Extra risponde con sette punti consecutivi di Esposito che, sommati al primo centro della serata di Barrella, costringono i bianco-azzurri a inseguire (8-9). Barauskas, respinto per due volte dal ferro mentre si accinge a schiacciare, si sblocca dall’arco: Trinità si porta finalmente al comando. Il lituano sovrasta i lunghi bianco-neri con un misto di forza ed eleganza: 7 punti di seguito per il primo allungo di Trinità sul 17-11. Il quintetto allenato da Felice Caporaso sbatte contro la difesa a uomo voluta da Festinese: forzature e palle perse intervallate da un canestro di Riccio. Dal canto suo, la Diesel Tecnica appare più sciolta e spedita: una tripla di Ginefra e un centro di Mbaye valgono il +7 al primo intervallo (22-15). Forze fresche da una parte e dall’altra: i salernitani prospettano la fuga, i bruniani – più prosaicamente – vogliono salvare la pelle. Il vento inizia a soffiare quasi subito in una sola direzione: Botta non sbaglia dal medio raggio, Campaiola combatte a rimbalzo e iscrive a bilancio il primo vantaggio in doppia cifra della serata (28-18, 15′). Ancora gli specialisti: è il turno di Altavilla, che accarezza la retina dai 6.75. Anche Mbaye è animato dalle migliori intenzioni, ma Festinese è costretto a richiamarlo in panchina dopo il secondo fallo personale. In ogni caso, la navigazione procede senza intoppi né imprevisti fino alla sirena di metà gara: la circolazione di palla sul perimetro schianta le rotazioni dei nolani, agevolando il compito di Ambrosano a ridosso del ferro. Come se non bastasse, la Supermercati Extra seguita a digiunare in attacco: percentuali in picchiata, palloni smarriti e appena due canestri dal campo (una tripla di Esposito e un piazzato di Ruotolo). Dopo due quarti, c’è una squadra che banchetta e un’altra a stomaco vuoto: 39-21. L’intervallo dà una grossa mano ai bianco-neri che, punti nell’orgoglio (e desiderosi di mettere qualcosa sotto i denti) reagiscono con veemenza: De Sena, a segno da tre, scuote anche Barrella, fin lì piuttosto in disparte. L’ex Promobasket Marigliano si erge a leader della esigua truppa nolana, segnando otto punti in serie (46-32 al 24′). La Diesel Tecnica, nel frattempo, ha lasciato per strada energia, intensità e precisione: nemmeno una schiacciata di Barauskas riesce a schiodare i bianco-azzurri dal torpore. Le perplessità di Festinese si tramutano in preoccupazioni fondate quando Esposito riporta i suoi addirittura sul -8 (50-42). Costretti dalle avversità a reagire, i salesi decidono una volta per tutte di fare sul serio: Barauskas si prende cura dell’area e va a segno prima con un gancio, poi con un comodo appoggio al vetro, Durante scuote la retina dalla lunga distanza. Ginefra e Fabiano dalla lunetta rifiniscono l’opera: 15 punti sul tabellone all’ultima pausa (57-42). Naturalmente, è ancora presto per il brindisi: serve un ultimo guizzo per sciogliere ogni riserva. Prende la parola ancora Durante: una tripla in apertura di quarto, poi un gioco da quattro punti per riportare definitivamente il sereno al Palazingaro (68-46 al 33′). Quando Fabiano segna da tre punti, la sigla di coda è già partita. Caporaso e Festinese svuotano le panchine: Ruotolo raggiunge la doppia cifra con un tiro pesante benedetto dal tabellone, Altavilla e D’Elia raccolgono le ultime mance della serata. Adesso viene il difficile: confermarsi contro due delle squadre da corsa del campionato. Si comincia domenica prossima al Palapergola di Potenza: nella tana dei leoni rosso-blu, la Diesel Tecnica dovrà muoversi come la più consumata delle predatrici.

Testo di Carmine Marino

 

Serie C Silver, quarta giornata. I risultati

 Miwa Benevento – Basilicatsport.it Potenza 78-62; Vidass Curti – Invest Pozzuoli 68- 50; IMA Cava de’ Tirreni – Centro Pasteur Parete 65-58; Diesel Tecnica Pallacanestro Trinità – Supermercati Extra Nola 80-57; Promobasket Marigliano – Polisportiva Folgore Nocera 63-53; Tigers Saviano – Al Delfino Mugnano 71-58. Ha riposato: Sporting Portici

 

La classifica

Miwa Benevento, Diesel Tecnica Pallacanestro Trinità 10; IMA Cava de’ Tirreni  8; Tigers Saviano, Promobasket Marigliano, Basilicatasport.it Potenza 6; Vidass Curti, Centro Pasteur Parete 4; Al Delfino Mugnano, Polisportiva Folgore Nocera, Invest Pozzuoli 2; Sporting Portici, Supermercati Extra Nola 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#