Dopo giorni arriva il tampone negativo, “liberi” infermieri e Oss di Neurologia. La paziente contagiata resta ancora in reparto

E’ finito dopo troppo tempo l’incubo del reparto di Neurologia chiuso con all’interno il personale e i pazienti dopo che è stata riscontrata una positività per una degente originaria di Sala Consilina (che doveva essere ricoverata in Medicina ma poi è stata “appoggiata” in Neurologia). Dopo cinque giorni e quattro notti quattro tra infermieri e personale Oss, che hanno ricevuto il tampone negativo, hanno potuto lasciare il reparto. Deve restare ancora in reparto la dottoressa Consiglia Forziati, che non può finire il suo turno, (praticamente iniziato venerdì scorso) fino a quando la paziente trovata positiva al Covid-19 non verrà trasferita o dimessa. Riaperto anche il reparto di Geriatria.
Da venerdì gli operatori sanitari del reparto di Neurologia del ‘Luigi Curto’ di Polla sono stati confinati per la presenza di una paziente positiva al Covid che non viene trasferita nei centri preposti al Covid per mancanza di posti. Lo avevano denunciato anche la Fials e la Uil.

Una risposta

  1. Giuseppe ha detto:

    Perché ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#