Cimiteri “sotto controllo” in vista della Commemorazione dei defunti in tutto il Vallo di Diano. Il sindaco di Sapri chiude il camposanto

Ingresso ai cimiteri contingentati, attenzione per evitare assembramenti e misure intense per evitare qualsiasi tipo di possibilità di contagio in tutt’Italia. Anche in provincia di  Salerno. A Sala Consilina, ad esempio, è stata disposta l’apertura del cimitero dalle ore 7:00 alle ore 19:00, la pedonalizzazione dell’area stradale esterna al cimitero comunale con attivazione di appropriato sistema di circolazione e una serie di misure organizzative: attivazione, da parte del personale comunale addetto all’area cimiteriale, di accessi differenziati per l’ingresso e il deflusso dei visitatori; numero massimo di visitatori ammessi all’interno dell’area non superiore a 100, periodo massimo di visita per ogni singolo visitatore non superiore a 30 minuti. Misure simili un po’ in tutto il Vallo di Diano.

Le nuove norme anti contagio e l’evolversi della situazione Coronavirus ha portato il sindaco di Sapri Antonio Gentile a stabilire la chiusura del cimitero  nei giorni 31 ottobre, 1, 2 e 3 novembre 2020, garantendo, comunque, la sola erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione e tumulazione salme. Sono esclusi dall’applicazione della presente ordinanza gli operatori addetti ai servizi cimiteriali e l’apposizione della corona al Monumento ai Caduti, da parte delle Autorità Religiose e Civili. Nell’ordinanza si avverte che si procederà ai sensi di legge nei confronti di chiunque ponga in essere atti e comportamenti lesivi.

Ad Agropoli, invece, gli ingressi e le uscite saranno separate (sarà presente apposita segnaletica) e dotate di appositi dispenser per l’igienizzazione delle mani. Gli ingressi saranno presidiati da operatori della Protezione civile e della Croce Rossa, che provvederanno alla misurazione della temperatura corporea degli utenti a mezzo termoscanner.

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    ….ogni tanto una persona di buon senso. Al cimitero come in ogni altro luogo dove gli assembramenti e le possibilità di contagiarsi aumentano si può anche andare fra un mese o due e pregare per i defunti si può fare anche da casa.Non è necessario andare a sfilare tutti nello stesso giorni per i viali cimiteriali , magari ben agghindati e truccati come fosse una festa.Inoltre il premio per la tomba più ricca di fiori non viene assegnato.!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#