Corisa4: mobilità per i lavoratori, rientra la protesta Ergon

Prosegue lo stato di agitazione da parte dei lavoratori del Corisa 4 di vallo della Lucania, in attesa di un vertice in Provincia con l’assessore all’ambiente della Provincia di Salerno Adriano Bellacosa. A renderlo sono le sigle sindacali della FLAICA-CUB, SINDACATO AZZURRO, COBAS, USB,UAP,ASSOTRAPOSRTI,CESIL E SANF, che chiedono a grand voce un tavolo di trattative entro e non oltre il 20 maggio 2014. La questione fa riferimento alle procedure di messa in mobilità ricevute da alcuni dipensenti del Consorzio SA 4, a partire dal 1 giugno 2014. Si riapre così la vertenza degli addetti al ciclo di raccolta rifiuti nel Cilento e l’inizio di una nuova battaglia. Tutto questo a meno di un mese dai tra giorni di presidio trascorsi da un folto gruppo di dipendente dinanzi Palazzo Sant’Agostino, che portò alla revoca delle procedure di mobilità previste inzialmente dal 2 maggio e ora in proroga al 1 giugno. Una situazione che si intreccia con quella degli altri consorzi salernitani. E’ il caso dell’Ergon con i dipendenti dell’impianto di compostaggio di Polla in attesa degli stipendi arretrati. Ieri pomeriggio intanto è rinetrata la protesta in vista della prossima settimana, quando i vertici anziendali si confronteranno con i sindacati e con i dipendenti, in attesa della data cruciale del 1 lugio 2014, data in cui entrerà in vigore la legge regionale sulla gestione e raccolta dei rifiuti. La nuova legge impone la costituzione degli Ato ( ambiti terriotriali ottimali) per un nuovo sistema del ciclo integrato dei rifiuti in campania.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#