Avellino, il 15 Maggio si inaugura la personale di pittura di Eliana Petrizzi

Sarà inaugurata venerdì 15 maggio 2015 alle 19,00, presso la BE FOOD GALLERY, in Corso Umberto I° 215 ad Avellino, la personale di pittura di Eliana Petrizzi. In mostra – introdotti da un intervento critico di Andrea Manzi – venti dipinti ad olio su tavola, che illustrano in maniera completa la ricerca dell’artista irpina.

TV 2 - 3 quadri TV 3 - 2 quadri

Scrive Marco Izzolino del suo lavoro: “Ci sono due caratteristiche immediatamente risaltate nelle opere di Eliana Petrizzi: il primo è l’oggettivo realismo che connota i suoi lavori; il secondo è il tradimento che l’artista fa della realtà stessa alla quale sembra rivolgere il suo interesse. Da una parte la sua pittura si mostra impregnata di cultura figurativa, ma dall’altra Eliana ha saputo condensare l’impianto costruttivo dell’immagine con elementi estranei alla figurazione: ha lasciato penetrare all’interno del dettato pittorico forme astratte e porzioni di materia. Ne è nato un confronto stridente capace di alterare la forza connotativa della figurazione, avvolgendola nelle trame della metafora, dell’astrazione, dell’immaginazione, del sogno. Il processo di astrazione sottopone le forme reali ad un processo di corrosione dei contorni, ammorbidendone la solidità e avvolgendo tutta l’immagine in una sfocatura che sembra essere prodotta dalla patina pittorica. Ne risulta una generale vaghezza che coinvolge forme, figure, spazi e situazioni, sicché diventa difficile trovare nei dipinti qualcosa di completamente stabile, definito, compiuto, che non lasci aperto il campo ad una infinità di possibili interpretazioni, in una continua ricerca della contraddizione, che appare come costante di fondo, quasi un’assenza della ragione, dalla quale scaturisce molto del fascino indefinito e indefinibile che queste opere intendono suscitare.”

Eliana Petrizzi (Avellino, 1972) inizia ad esporre nel 1995, presentata da Massimo Bignardi, e in seguito da Vittorio Sgarbi. Riscuote presto il consenso della critica e dei collezionisti in occasione di prestigiose rassegne nazionali ed internazionali, quali Expo Arte a Bari e Arte Fiera a Padova, Miami Art Fair e New York Art Expo. Tra le numerose mostre personali, presentate da Vittorio Sgarbi, Paolo Rizzi, Franco Marcoaldi e Ada Patrizia Fiorillo, si segnalano quella tenuta alla Galleria Lombardi di Roma nel 1999 e quella intitolata “Triade”, allestita dal Fondo Regionale d’Arte Contemporanea di Baronissi (SA) nel 2006. Nello stesso anno tiene una personale presso la Galleria Area24 di Napoli.

Al 2009 risalgono le mostre personali “Vite Parallele” presso la Chiesa di S. Apollonia a Salerno, e “Eliana Petrizzi, opere recenti” presso la Galleria Arte33 di Avellino. Nello stesso anno si tiene a S. Severo (FG) la collettiva “Persistenze sul confine dell’immagine” presso il Museo dell’Alto Tavoliere. Nel 2011 è invitata al Padiglione italiano della 54°Biennale di Venezia.

Andrea Manzi, giornalista, è stato redattore capo del “Mattino” di Napoli, ha fondato e diretto il quotidiano “La Città”, ed è stato vicedirettore del “Roma”. Attualmente è Direttore scientifico del Master in Geo Giornalismo dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Autore di saggi e di due libri di poesia, scrive per il teatro. La mostra è visitabile dal venerdì alla domenica, dalle 18,00 alle 22,00. Gli altri giorni e i festivi per appuntamento.

Cinthia Vargas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#