Un Centro per curare le dipendenze che colpiscono i giovani: sarà creato nell’ex ospedale di Sant’Arsenio

Un Centro Residenziale per le Polidipendenze e la Comorbilità Psichica. E’ quello che attraverso una delibera del Commissario Straordinario dell’Asl Salerno sarà attivato nella struttura dell’ex ospedale di Sant’Arsenio, precisamente al secondo piano dove prima era allocato il reparto di Fisiopatologia Respiratoria e poi la Scuola infermieristica. Un servizio di grande importanza, voluto dal direttore del Dipartimento di Salute Mentale, il dott. Giulio Corrivetti su spinta anche dei rappresentanti territoriali della Cgil e del segretario provinciale del sindacato Pasquale Addesso. Si tratta di un servizio di grande importanza, che nella fase sperimentale partirà con sei posti letto per poi aumentare a 10 posti letto. In sostanza il Centro si occuperà di tutte quelle persone che hanno problemi di dipendenze: alcol o droghe e anche di comportamenti compulsivi dati da azzardo fisico o on line o internet dipendenze che sono responsabili dell’escalation di disturbi fisici e psicologici soprattutto in soggetti giovanissimi. Questa tipologia di centro residenziale nasce anche in seguito al Piano di Azione Regionale di Contrasto alle Dipendenze patologiche approvato nel 2016 che prevede l’attivazione di trattamenti sperimentali brevi per persone con problemi di addiction. Il centro che verrà allocato nell’ex ospedale di Sant’Arsenio offrirà un vero e proprio percorso che integra l’aspetto psicologico, educativo e medico con un’importante coinvolgimento del sistema familiare e sociale ed un percorso personalizzato per il miglioramento del benessere psico-fisico e delle capacità relazionali del paziente. “Il nuovo servizio, aggiungono i rappresentanti territoriali della Cgil, è un importante segno di “rinascita” per l’ex ospedale di Sant’Arsenio”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#