La Certosa di Padula e L’Infinito di Leopardi: l’idillio è perfetto con gli studenti del Liceo Pisacane

L’Infinito è un idillio perfetto, uno dei testi poetici più amati della lingua italiana. La poesia di Giacomo Leopardi festeggia 200 anni dalla sua stesura, e continua ad essere uno dei testi poetici più famosi.

Per celebrare degnamente questa ricorrenza il Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula è tra i sette istituti scolastici campani ad aver aderito all’iniziativa #200Infinito, organizzata dal MIUR e da Casa Leopardi, in occasione del “bicentenario” dalla stesura della lirica. Performance artistiche, coreografie, drammatizzazioni, interpretazioni grafiche e pittoriche, graffitismo, recitazione in più lingue del mondo, in dialetto e in Lingua Italiana dei Segni… sono solo alcune delle iniziative proposte dalle scuole italiane per celebrare i 200 anni de L’Infinito, capolavoro del poeta di Recanati. Gli studenti del Liceo Pisacane di Padula hanno invece realizzato un video girato nei giardini della Certosa di San Lorenzo, Patrimonio Unesco, con recitazione dei versi de L’Infinito accompagnata da una coreografia creata ad hoc.

L’INFINITO

Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s’annega il pensier mio:
E il naufragar m’è dolce in questo mare. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#