Rifiuti a Polla, Strianese smentisce i sindaci del Vallo di Diano: “Sapevano tutto”

Più riunioni si sono susseguite in merito all’argomento e la programmazione dell’ordinanza era nota agli amministratori locali”.

Attraverso una nota stampa il presidente della provincia di Salerno Strianese smentisce i sindaci del Vallo di Diano, che erano “caduti dalle nuvole” alla notizia della firma dell’ordinanza che autorizza il trasferimento di 2mila tonnellate di rifiuti a Polla. C’è da dire che mai, come in questo caso, la risposta istituzionale è stata immediata di fronte al documento approvato lunedì a Padula dalla Conferenza dei Sindaci valdianesi. A strettissimo giro di posta Strianese li smentisce, e conferma l’ordinanza, rimandando al mittente le accuse ricevute in particolare dal sindaco di Polla Rocco Guliano, di non aver avuto “rispetto istituzionale”: “Mi rammarica –sottolinea- leggere le accuse improprie rivolte alla mia persona. L’ordinanza è stata concepita in sinergia con Regione – scrive ancora il presidente dalla Provincia – ed Ente d’Ambito dei Rifiuti e i termini principali della questione sono stati ampiamente illustrati al sindaco e dal presidente della Comunità montana Accetta, intervenuti anche come rappresentanti del più vasto comprensorio”. Immediata la contro-replica di Giuliano, ancora più furibondo: “Strianese è un bugiardo –attacca- e non può essere il presidente della Provincia”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#