Made in Vallo, puntata 3: naufragi e matrimoni nelle grotte di Pertosa-Auletta

Made in Vallo 3: naufragi e matrimoni nelle Grotte di Pertosa-Auletta per Pasqualina e Sonja

MADE IN VALLO 3: NAUFRAGI E MATRIMONI NELLE GROTTE DI PERTOSA-AULETTA PER PASQUALINA E SONJAGli scenari naturali e unici e delle Grotte di Pertosa-Auletta visti da una prospettiva inedita e molto particolare, tra potenziali naufragi e matrimoni, veri o mancati. Senza dimenticare la simpatia e la disponibilità dei sindaci di Pertosa e Auletta, e le sempre più divertenti trovate di Pasqualina Lopardo e Sonja Stanzione: riusciranno le Grotte, sopravvissute ad eventi più o meno catastrofici per 35 milioni di anni, ad uscire indenni dalla presenza delle due improbabili visitatrici salesi?

Pubblicato da Made in Vallo su Lunedì 21 ottobre 2019

Nella terza puntata di Made in Vallo protagonisti sono gli scenari naturali e unici e delle Grotte di Pertosa-Auletta, visti da una prospettiva inedita e molto particolare: tra potenziali naufragi e matrimoni, veri o mancati.

Senza dimenticare la simpatia e la disponibilità dei sindaci di Pertosa e Auletta, e le sempre più divertenti trovate di Pasqualina Lopardo e Sonja Stanzione: riusciranno le Grotte, sopravvissute ad eventi più o meno catastrofici per 35 milioni di anni, ad uscire indenni dalla visita delle due improbabili visitatrici salesi? Una cosa è certa: anche questa volta Pasqualina e Sonja riusciranno a strapparvi più di un sorriso. E non potrebbe essere diversamente, visto che le loro spontanee “gag”, apprezzatissime dal pubblico del web, hanno portato alla nascita della pagina Facebook Made in Vallo e dato vita al nuovo omonimo progetto, ideato in collaborazione con il giornalista Antonio Sica e con Italia 2 TV.  L’appuntamento con una nuova puntata di Made in Vallo è per ogni lunedì sera, dopo le varie edizioni dei TG di Italia 2. Made in Vallo ovviamente è disponibile sul web e sui social. Sotto i riflettori, insieme alla carica dirompente e ironica di Pasqualina & Sonja, sono tradizioni, persone, luoghi, usi e costumi del Vallo di Diano. Ma protagonisti potrete essere anche voi e le vostre storie. Inviate le vostre segnalazioni all’e-mail madeinvallo@gmail.com. Oppure inviate un messaggio privato, attraverso la pagina Facebook Made in Vallo. Un sorriso forse non salverà il mondo… ma di certo non peggiorerà la situazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#