Salerno: trasporto pubblico locale, il Rettore Tommasetti scrive a Caldoro

Il Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, ha inviato una lettera al governatore Stefano Caldoro, in merito all’ipotesi di una nuova struttura tariffaria per il Trasporto Pubblico Locale. Tommasetti, infatti, giudica particolarmente penalizzante per l’Ateneo e per l’intera comunità salernitana l’applicazione della nuova struttura tariffaria elaborata dall’ACAM – Agenza Campana della Mobilità – e proposta dall’Assessore ai Trasporti e Viabilità, Sergio Vetrella. “I nuovi criteri per  la definizione delle aree urbane pongono, infatti,  per poche centinaia di metri il Campus di Fisciano fuori dall’area urbana di Salerno, determinando il paradosso che alcuni studenti raggiungono l’Università utilizzando la tariffa urbana, mentre altri devono pagare quella extraurbana. Inoltre, gli utenti del Campus di Medicina (Baronissi) per raggiungere la mensa, la biblioteca e gli altri centri di servizio presenti nel Campus di Fisciano (distante due chilometri) devono utilizzare un titolo di viaggio diverso – di tipo extraurbano – rispetto a quello urbano utilizzato per raggiungere le aule dove si tengono le lezioni”. Nella sua lettera a Caldoro, inoltre, segnala “l’incremento di costo che il passaggio dalla tariffa urbana a quella extraurbana determinerebbe sugli studenti, con un aumento di circa il 30% del costo dell’abbonamento e andando di fatto a penalizzare il diritto allo studio e l’accesso delle fasce più deboli all’istruzione universitaria: oltre il 70% dei laureati è, infatti, il primo laureato della famiglia di origine”. Chiede, pertanto, di includere nell’area urbana di Salerno tutti i Comuni i cui territori sono intercettati dalla circonferenza virtuale definita nei criteri o, in subordine, di far rientrare nell’area urbana di Salerno, oltre a Baronissi, i comuni di Fisciano e di Mercato San Severino, che ospitano centri servizi dell’Università”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#