Fugge dai domiciliari per picchiare l’ex fidanzata: arrestato 19enne a Salerno

La polizia di Salerno ha arrestato, ieri, P.L. di 19 anni per evasione dagli arresti domiciliari, atti persecutori, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Il personale delle volanti, che opera nella zona compresa tra i quartieri Pastena e Mercatello, a mezzogiorno viene allertato perché in in via Ciro D’Amico, un giovane sta malmenando in strada una ragazza. L’immediato intervento degli agenti ha consentito di porre fine all’aggressione che sta subendo la ragazza poco più che ventenne. P. L., alla vista degli agenti, scappa  lungo le strade del quartiere Mercatello. Rincorso, sebbene riusciva a sottrarsi al controllo, viene riconosciuto quale persona sottoposta agli arresti domiciliari. Le ricerche, quindi, si estendono dal luogo della fuga fino a quello della sua residenza. La ricognizione della vasta area perlustrata consente ad un secondo equipaggio delle volanti di individuare e definitivamente fermare il giovane fuggitivo lungo il percorso che lo riconduceva nella sua abitazione.
Tratto in arresto per evasione e resistenza , il giovane è stato portato in questura, dove intanto si era recata anche la ragazza malmenata per denunciare le prepotenze che da tempo era costretta a subire dal suo ex fidanzato, mosso dalla gelosia. La dettagliata versione dei fatti denunciati dalla ragazza, che la vedono perseguitata dai continui atti violenti ed intimidatori posti in essere nei suoi confronti da P.L., e la prognosi di 21 giorni  per le lesioni subite, hanno consentito agli agenti di accertare anche i reati di atti persecutori e lesioni personali. Al termine degli accertamenti e al suo conseguente arresto, P. L. è stato condotto presso la casa circondariale di Fuorni e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#